ZANSHIN TECH – le palestre di autodifesa dal Cyberbullismo

I dati relativi al bullismo in Italia sono sempre più preoccupanti specie al Nord Italia (Il Bullismo in Italia: comportamenti offensivi e violenti tra i giovanissimi-Istat 2014) e con la diffusione tra i più giovani di smartphone e internet, assume sempre più rilevanza il fenomeno del cyber bullismo. Essere vittima di atteggiamenti violenti e discriminatori di questo tipo è tra le cause di abbandono scolastico. Per fronteggiarli, avvertiamo la necessità di dotare bambini e adolescenti delle competenze e di una coscienza tecnologica di base che permetta loro di difendersi e reagire a fenomeni di cyber bullismo (vedi anche Linee di orientamento per azioni di prevenzione e di contrasto al bullismo e al cyber bullismo-MIUR 2015), ma anche da truffe,stalking e adescamenti.

Nel 2014, ha aperto a Genova in via sperimentale la prima palestra italiana di autodifesa digitale con metodo Zanshin Tech in collaborazione tra ARCI Genova e l’Associazione Zanshin Tech all’interno della rete dei Laboratori Educativi Territoriali del Municipio Bassa Val Bisagno di Genova. Zanshin Tech è una vera e propria arte marziale nata per preparare i giovanissimi alla gestione della tecnologia e delle aggressioni digitali.
Nello Zanshin Tech si studiano i casi reali di cyber bullismo, gli attacchi più comuni ed i meccanismi per difendersi e gestire la propria identità digitale con attenzione e sicurezza. Si imparano inoltre i valori dell’etica, del rispetto e della solidarietà. I ragazzi sono seguiti da operatori tecnologici e educatori che sostengono il gruppo all’interno di un contesto che affornta argomenti emotivamente delicati. Con questo progetto si vogliono aprire altre 2 palestre all’interno del Municipio in collaborazione con l’IC S.Fruttuoso, e sperimentare la formazione su un gruppo di genitori.

Progetto sostenuta dalla Compagnia di San Paolo nell’ambito dell’iniziativa KIT – MONTIAMO INSIEME IL TUO FUTURO

Logo COLOR _def

I commenti sono chiusi.