Disobbediamo al decreto sicurezza – #restiamoumani

Da anni accogliamo ogni giorno chi è in difficoltà.
Bambini, anziani, persone in difficolta sociale ed economica, migranti.
Crediamo nei valori di uguaglianza solidarietà giustizia sociale,
accoglienza.
Per questo di fronte all’orrore del decreto (in)sicurezza ci sentiamo di
dire un chiaro e netto no!
Non possiamo abbandonare al loro destino gli ultimi della terra.
Non ci piegheremo a chi vuole escludere, dividere, mettere sulla strada
persone in difficoltà.
Continueremo ad accogliere chi ha bisogno e viene escluso da un decreto inumano, contando sulle nostre forze.
Continueremo a dare un accoglienza dignitosa anche attraverso quei
servizi che il decreto vuole abolire : corsi di italiano, orientamento
sociale e lavorativo, nella convinzione che siano l’unica
strada per una buona accoglienza ed una integrazione vera.
Non manderemo via persone che un decreto inumano definisce meritevoli di
protezione ma non di accoglienza.
Facciamo appello a tutti i sindaci affinchè non applichino le norme del decreto come gia fatto da molti loro collegi.
Mettiamo al primo posto l’accoglienza e la solidarietà
#restiamoumani

primi firmatari:
Arci Genova
Comunità San Benedetto al Porto
Afet Aquilone
Legacoop Liguria
Legacoopsociali Liguria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *