Featured

23 lug 2016

L’Arci aderisce a ‘Partiamo da 20×20’

Partiamo da 20×20 è la nuova campagna promossa da Antigone. L’obiettivo è che, entro il 2020, il 20% del bilancio dell’Amministrazione penitenziaria venga speso per il sistema delle misure alternative.

Oggi ci sono oltre 53mila persone che stanno scontando la propria pena nelle nostre carceri. Nello stesso momento circa 23mila persone la scontano fuori dal carcere, in misura alternativa, cui si aggiungono le oltre 8.000 che usufruiscono della nuova misura della messa alla prova. Si tratta di misure che si scontano nella comunità, meno costose e più efficaci del carcere nel promuovere il reinserimento ed evitare la commissione di nuovi reati da parte di chi ha scontato la propria pena.

Ma per queste misure l’amministrazione penitenziaria spende meno del 5% del proprio bilancio.


22 lug 2016

CARTA DI GENOVA

images

A conclusione del convegno “Dal G8 di Genova alla Laudato si’: il Giubileo del debito?”, tenuto a Genova il 19 luglio scorso, abbiamo stilato la allegata “Carta di Genova”, nella quale sono  sintetizzati i principali contenuti della giornata e gli impegni assunti.

“A 15 anni dal G8 di Genova e nell’anno del Giubileo della misericordia ci siamo dati appuntamento per condividere una delle questioni globali più urgenti: il progressivo indebitamento dei popoli dell’intero pianeta. Su questo tema abbiamo deciso di confrontarci con pensatori laici e credenti impegnati da anni su questo tema.

La responsabilità collettiva della misericordia, che è il dare opportunità di vita a tutti, richiede di giungere ad una denuncia pubblica delle indifferenze, delle riserve, e ad una pubblica, concorde assunzione di responsabilità al fine di snidare i privilegi e le ipocrisie, che contribuiscono a rendere sempre più ricche e prepotenti le classi dominanti e sempre più povere e vessate le parti  sfruttate ed emarginate  delle popolazioni.

Da diversi anni il debito è agitato, su scala internazionale, nazionale e locale, come emergenza allo scopo di far accettare come inevitabili le politiche liberiste di alienazione del patrimonio pubblico, mercificazione dei beni comuni, privatizzazione dei servizi pubblici, sottrazione di democrazia e di diritti. Di fatto, il debito rappresenta lo shock che serve “a far diventare politicamente inevitabile ciò che è socialmente inaccettabile”.


19 lug 2016

A 15 anni dal G8 di Genova, verità e giustizia non sono state fatte

 

 

Il 19, 20 e 21 luglio 2001 si svolse a Genova il G8, sotto la guida italiana. A protezione dei potenti che lì si riunivano, fu creata una ‘zona rossa’, chiudendo vie e quartieri tra grate di ferro e stravolgendo l’assetto urbanistico della città. Centinaia di migliaia di persone, provenienti da tutto il mondo, decisero di organizzare un contro vertice, con manifestazioni e decine di seminari tematici.

Furono giorni entusiasmanti e tragici. Perché da un lato segnarono l’entrata in scena di un vasto movimento altermondialista, che avrebbe segnato di sé gli anni successivi a livello internazionale, dall’altro perché le forze dell’ordine esercitarono contro quel movimento una repressione violentissima e ingiustificata, tanto da far dire ad Amnesty che in quei giorni a Genova ci fu la più grave sospensione della democrazia in un paese occidentale dal dopoguerra.

Il 20 luglio un ragazzo, Carlo Giuliani, fu ucciso da un colpo d’arma da fuoco partito da una camionetta dei carabinieri durante gli scontri provocati dalla carica della polizia contro la manifestazione dei centri sociali.


10 lug 2016

#SaharaLibre, campagna di sensibilizzazione per la solidarietà politica al popolo Sahrawi

 

Abbiamo deciso di avviare la campagna di sensibilizzazione per la solidarietà politica al popolo Sahrawi #SaharaLibre il 20 giugno, proprio nel giorno in cui ci lasciava, 12 anni fa, Tom Benetollo, uno dei protagonisti nella promozione di questa causa in campo nazionale e internazionale. La campagna vuole essere uno strumento per risvegliare la coscienza civile su una delle cause di ingiustizia globale più rilevanti del ‘secolo breve’: l’indipendenza e la libertà del popolo Sahrawi. E’ una causa molto cara  a noi dell’Arci e per la quale, nel corso degli anni, abbiamo promosso iniziative e progetti di diverso tipo, tanto nazionali quanto articolati nel territorio. Seppur nel passato ha avuto molti protagonisti e attivisti, si sta perdendo con lo scorrere del tempo – complice il fatto che ancora non ha avuto gli esiti attesi – e necessita quindi di un vigoroso rilancio.


5 lug 2016

Meeting Internazionale Antirazzista

Dal 13 al 17 luglio a Cecina Mare (LI) nel parco espositivo de La Cecinella, torna il Meeting Internazionale Antirazzista promosso da Arci, con il patrocinio e sostegno di Regione Toscana, Comune di Cecina, Comune di Bibbona e Cesvot. Oltre confine è il titolo di questa XXII edizione in cui ci si confronterà con rappresentanti delle Istituzioni europee, nazionali, regionali e locali sulle politiche da adottare per creare società più aperte e libere, per ridisegnare le nostre città in modo che siano luoghi di accoglienza e inclusione, per ridurre gli spazi di marginalità e ampliare quelli di scambio e dialogo. Un’occasione per conoscere da vicino il grande lavoro che Arci fa sui temi dell’antirazzismo e dell’accoglienza e per capire come migliorarlo. Ci sarà la formazione rivolta agli operatori  dei progetti SPRAR e la Summer School dell’Antirazzismo; ci saranno incontri e seminari sui temi più rilevanti che ruotano attorno all’antirazzismo con ospiti internazionali, parlamentari e politici locali, intellettuali, giornalisti e attivisti.


Dal G8 di Genova al Laudato Si – Il Giubileo del debito?

images

Genova luglio 2001: le prime otto potenze economiche mondiali, si incontrano a Genova per “coordinare le strategie politiche ed economiche”, che naturalmente dovranno poi valere anche per il resto del mondo. Il movimento altermondialista si dà appuntamento a Genova negli stessi giorni per proporre un altro modello di sviluppo, basato sul rispetto delle risorse ambientali e sulla giustizia sociale. In entrambi i fronti il problema del debito degli stati sovrani è centrale. All’epoca si pose in primo piano il debito pubblico dei paesi del Terzo mondo, fardello insopportabile, che impediva lo
sviluppo economico e la democrazia dei cosiddetti “Paesi in via di sviluppo”. Per i movimenti si rendeva necessario l’annullamento o la ristrutturazione dei debiti sovrani. Anche la Chiesa con il Giubileo 2000 si poneva questi problemi. Le grandi potenze e le istituzioni finanziarie non accettarono una simile impostazione. Ai giorni nostri il debito è diventato una questione globale.


30 giu 2016

Non è questa l’unica riforma costituzionale possibile

La Costituzione è una questione che riguarda tutti.
Riguarda anche noi, l’Arci. Ispira i nostri circoli e i nostri Comitati nell’azione e nella pratica quotidiana. Conosciamo quale sia la fatica e il fascino dell’esercizio della democrazia, soprattutto se ad agirla sono persone che si impegnano volontariamente per animare le proprie comunità di riferimento, per offrire risposte ai bisogni e ai desideri dei propri quartieri, frazioni, comuni.
Ora la riforma di una parte della Costituzione sarà sottoposta a referendum costituzionale.
L’azione dell’Arci, da sempre e nel prossimo futuro, è dettata dalla volontà di offrire strumenti di emancipazione per i propri soci e le proprie socie e per la società tutta.
Attraverso momenti di approfondimento, di studio e percorsi informativi, ci impegneremo nei prossimi mesi per sensibilizzare quante più persone possibile, su una questione che non ha a che fare semplicemente con gli equilibri interni ai partiti e che ci rifiutiamo di veder rappresentata come un plebiscito sulla vita del Governo.


29 giu 2016

Chiuso l’8 luglio il termine per presentare la domanda di servizio civile nazionale

E’ stato pubblicato IL  30 maggio, il Bando nazionale per la selezione di n. 21.359 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale in Italia e all’estero.

Il termine per la presentazione della domanda di partecipazione alla selezione dei volontari di Servizio Civile Nazionale per tutti i progetti è stata prorogata all’  8 Luglio  2016 ore 14:00.

Molti giovani anche quest’anno hanno scelto di concorrere per i progetti di ARCI SERVIZIO CIVILE.

I colloqui di selezione verranno effettuati dal 13 al 18 luglio.


21 giu 2016

Pop Sagra Urbana dal 5 al 10 Luglio a Villa Bombrini

Welcome Refugees è lo slogan che caratterizza quest’anno l’appuntamento estivo dell’ARCI di Genova, ancora una volta, dal 2009, nella splendida location di Villa Bombrini.
Quello che accade alle nostre frontiere non puo’ lasciarci indifferenti. Welcome Refugees è la campagna che l’ARCI porta avanti per chiedere e promuovere un’Europa che si riconosca nei valori della dignità umana, della libertà, della democrazia, dell’uguaglianza e del rispetto dei diritti umani.


20 giu 2016

MIGLIAIA DI PERSONE AL CORTEO “ALL FAMILIES PRIDE”

Migliaia di persone alla manifestazione  “All families pride” per celebrare l’approvazione della legge sulle unioni civili e nel contempo ricordare l’importanza di assegnare uguali dignità a tutte le famiglie. La manifestazione organizzata da Liguria Rainbow, a cui Arci Genova ha aderito.   ha percorso le vie cittadine da San Benedetto ai Giardini Brignole. In Via XX settembre, alla presenza dell’agente consolare americano a Genova A.M. Saiano,  si è data lettura dei nomi delle 49 vittime della strage di Orlando.