Featured

17 Mag 2018

In sciopero della fame per la liberazione di Amal Fathy

 

Sono già centinaia le persone che hanno aderito allo sciopero della fame a staffetta promosso da Paola Deffendi, mamma di Giulio Regeni, e dalla sua avvocata Alessandra Ballerini per la liberazione di Amal Fathy.

Chi vuole partecipare, deve scrivere il proprio nome, cognome e giorno di digiuno sulla pagina Facebook Giulio siamo Noi. Martedì ha scioperato la presidente dell’Arci Francesca Chiavacci, invitando dirigenti e soci dell’associazione a fare altrettanto.

«Da donne siamo particolarmente turbate ed inquiete per il protrarsi della detenzione di Amal, moglie del nostro consulente legale Lofty direttore dell’Ecrf» recita il breve appello che ha dato via alla mobilitazione «Inizieremo un digiuno a staffetta chiedendo la sua liberazione immediata. Nessuno deve più pagare per la nostra legittima richiesta di verità sulla scomparsa, le torture e l’uccisione di Giulio. Vi chiediamo di digiunare con noi, fino a quando Amal non sarà finalmente libera. Noi siamo la loro speranza».


16 Mag 2018

A Marco Bucci, Sindaco di Genova

Signor Sindaco,
la fascia tricolore è l’insegna del suo ruolo, la può indossare solo lei.
Solo lei o su sua delega un consigliere da lei delegato.
Lei ieri (martedi ndr) avrebbe potuto fare due cose:
– avere il coraggio di prendere la distanze dalla presenza del consigliere Gambino alla commemorazione dei morti della RSI
oppure
– avere la dignità di affermare che lei quella presenza la condivideva.
Ha scelto di non rispondere, di cercare una via di fuga e non sciogliere il nodo. Non ha avuto né una né l’altro.
Proprio lei che ha scelto di non patrocinare il Pride con la motivazione della sua supposta divisività, ha scelto di coprire la più aberrante delle presenze, l’omaggio ad una dittatura invisa ai genovesi ed agli italiani.
Perché qua, diciamocelo, la pietas nulla c’entra.
La pietas è un sentimento nobile, ma privato, e diverso da un omaggio ufficiale reso coi paramenti del comune di Genova e della Repubblica Italiana.
Signor Sindaco siamo sicuri che lei sia cosciente di non essere più l’amministratore delegato di un azienda privata, ma il Sindaco di una grande città.
Da un Sindaco non ci si aspetta soltanto la scelta di priorità.
Il Sindaco è anche, forse soprattutto, la guida politica di una città, il rappresentante di una comunità.
Di quella comunità deve saper interpretare i sentimenti.
A quella comunità deve saper proporre una strada ed una visione, non esserne il manager.


14 Mag 2018

CONSULTORI BENE COMUNE!

LUNEDì 14 MAGGIO 2018 | ORE 1O | PIAZZA DANTE

Lunedì alzeremo le nostre voci perché questo grido arrivi forte e chiaro alle loro finestre! La Regione Liguria ha in programma un declassamento dei consultori da struttura complessa a struttura semplice, trasformandoli in servizi dove le diverse attività avranno una differente dirigenza tra ospedale, salute mentale e struttura di igiene e sanità pubblica. Questo porterà inevitabilmente alla perdita di un patrimonio comune fondato sulla multidiscipinarietà e l’integrazione. Come donne, utenti, operatrici/tori, mediche e medici, docenti, madri, figlie e nonne ci stiamo mobilitando per far conoscere a tutta la cittadinanza il grave attacco al servizio pubblico e al bene comune e per impedire alla Regione di portare a termine il suo progetto.
Perché per noi è importante:
Perché al consultorio si accede liberamente e gratis: questo fa di esso un luogo unico e distinto dagli altri presidi sanitari.
Perché nel consultorio è possibile incontrare operatrici e operatori che offrono informazione, ascolto e accoglienza.
Perché i consultori sono distribuiti sul territorio, dal centro alle periferie.
Perché il consultorio è nostro, perché il consultorio siamo noi ed insieme lo e ci difenderemo!


27 Apr 2018

Estate in campo! Tornano i campi e laboratori antimafia

Estate in campo! Ripartono per l’edizione 2018 i campi e  laboratori antimafia promossi da Arci, Cgil, Spi Cgil, Flai Cgil, Rete degli studenti medi e Unione degli universitari.

I 19 campi e laboratori in programma si svolgeranno in diverse località delle province di Palermo, Verona, Reggio Calabria, Venezia, Brindisi, Lecco, Pesaro-Urbino, Crotone, distribuite su 6 regioni; ad essere coinvolti saranno centinaia di giovani volontari provenienti da tutta Italia.

È possibile iscriversi sul sito www.campidellalegalita.it


Più Arci, più tutto

 

 

È sulla rampa di lancio la campagna 2018 dell’Arci per la raccolta del 5xMILLE per non fare mancare a soci, attivisti, simpatizzanti e ai tanti cittadini che guardano ad Arci con fiducia ed interesse una concreta occasione per sostenerla, attraverso una semplice scelta di sussidiarietà fiscale che non costa nulla a chi dona.

 


26 Apr 2018

L’Università di Strada dell’Arci pronta per l’anno accademico 2018/19

Anche se il 2018 è l’anno europeo del ‘Patrimonio Culturale’, materiale e immateriale, non sono tempi facili per chi cerca di promuovere conoscenza e cultura. Pensavamo che il web avrebbe aiutato a far crescere capacità critica e crescita culturale delle persone. Di sicuro la rete consente l’accesso a molti dati e a tante informazioni (non tutte vere) ma certo non sembra abbia avuto l’effetto sperato sulla coscienza civica di molti nostri concittadini. Purtroppo anche gran parte della stampa e della televisione offrono una conoscenza superficiale della realtà con conseguenze pessime sulla costruzione dell’immaginario collettivo.


25 Apr 2018

Graduatoria Bando: La vocazione agricola di Genova

Sono disponibili gli esiti PROVVISORI delle selezioni effettuate per i progetti di Arci Servizio Civile inseriti nel Bando per la selezione di 489 volontari da impiegare in progetti di servizio civile nazionale nell’ambito delle finalità istituzionali individuate da Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali.
Gli esiti sono provvisori in attesa delle verifiche a cura del Dipartimento Gioventù e SCN previste dagli articoli 5 e 6 del bando. Per visionare le graduatorie andare sul sito : https://www.arciserviziocivile.it/


21 Apr 2018

Presidio per dire NO alla proroga dell’entrata in vigore della legge sulle slot 26 aprile

Il 26 aprile alle 9.30 presidio sotto il consiglio regionale in Via Fieschi contro la decisione della Regione di prorogare ulteriormente l’entrata in vigore della legge sulle slot. Vi invitiamo a diffondere la cosa tra i vostri soci e se disponibili a partecipare.


16 Apr 2018

Concluso il VII Congresso di ARCI Genova

Con l’elezione del Presidente Stefano Kovac e del Coordinatore Davide Traverso, oltre alla nuova Direzione Provinciale e ai delegati per i congressi regionale e nazionale, si è concluso il VII Congresso dell’ARCI di Genova.
La sala del Circolo Autorità Portuale piena e la qualità degli interventi dei nostri delegati fanno ben sperare per il mandato che ci apprestiamo a cominciare insieme. A breve trasmetteremo i documenti approvati e il verbale del Congresso. Grazie a tutti per la partecipazione!


15 Apr 2018

Cinema Resistente per la Festa della Liberazione

L’italia che non si vede ma RESISTE!

Arci Genova, Circolo ARCI Barabini Di Trasta, Circolo Arci Perugina, ARCI Società sportiva La Ciclistica e Anpi San Martino Campasso in collaborazione con UCCA organizzano la proiezione di tre pellicole resistenti dalla rassegna “L’Italia che non si vede”.
Tre pellicole trascurate dalla distribuzione commerciale, di giovani cineasti che con coraggio affrontano temi rimossi o banalizzati dalla cultura mainstream.
Un cinema che si oppone allo sdoganamento mediatico di razzismo e intolleranza con l’esempio dell’attivismo solitario di una donna comune, e perciò straordinaria (“The Hate Destroyer”). Opere invece, che si confrontano con la Storia offrendone sguardi inediti. Come l’analisi del ruolo delle donne nella Resistenza italiana, che enfatizza la prima vera esperienza di emancipazione femminile, ma non nasconde una riflessione amara sulla delusione provocata dalla “restaurazione” del primo dopoguerra (“Libere”). O il divertito racconto del più clamoroso attentato mai immaginato, quello contro Hitler e Mussolini, che un celebre archeologo architettò ma non ebbe il coraggio di compiere durante il celebre viaggio del Führer in Italia nel 1938 (“L’uomo che non cambiò la Storia”).

 


-->