XX Secolo: storiografia non convenzionale. Tre incontri con Manlio Calegari

 

A proposito del XX Secolo: io c’ero
Diari, memorie, autobiografie.

Tre incontri con Manlio Calegari

La vita di ognuno s’intreccia in vario modo con gli eventi del suo tempo,
comprendendo tra questi le infinite tracce di quanto vi sopravvive del passato.
Specchio riflettente e, nello stesso tempo, fattore – uno degli infiniti fattori – di
processi che la superano. Sufficiente se non importante per farne una fonte
importante per la storia. Non solo quella conservata negli scomparti specializzati di
librerie e biblioteche o raccontata nei nostri manuali scolastici, ma anche quella cui
ci riferiamo quotidianamente narrando personali vicende, recenti o più lontane.
Sono tre i tipi di documento oggetto degli incontri: diario, autobiografia, biografia.
Diario e autobiografia hanno lo stesso autore. Il diario è steso in tempo reale
rispetto al momento vissuto, l’autobiografia è l’osservarsi ad un certo momento
della vita, col senno di poi e dando ad alcuni episodi evidenza e durata particolari. La
biografia è invece un documento prodotto da un osservatore esterno con fonti che
non si esauriscono nella testimonianza del biografato anche se di questa si
avvalgono. Tre generi di documento che aprono una finestra sul mondo di
appartenenza dei rispettivi soggetti (nel caso nostro, il secolo passato).
A proposito: qualcuno di voi ha mai tenuto un diario? Potremmo cominciare da qui.
A proposito del XX secolo: io c’ero.
Diari, memorie, autobiografie
Tre incontri a cura di Manlio Calegari
Martedì 16 gennaio ore 18: il diario
Martedì 23 gennaio ore 18: l’autobiografia
Martedì 30 gennaio ore 18: la biografia

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *